Come alleviare la sensazione di polvere negli occhi, dovuta all’allergia

sensazione-di-polvere-negli-occhi

Le allergie oculari sono reazioni eccessive del nostro sistema immunitario ad alcuni agenti esterni. Pur non essendo una malattia in sé, un’allergia oculare può creare diversi problemi all’apparato visivo. Dolore, ipersensibilità alla luce e la fastidiosa sensazione di avere polvere negli occhi sono alcuni dei sintomi causati dall’allergia. Una volta individuata la sostanza a cui si è allergici (acari della polvere, della lana, polline…) preferibile è evitare il contatto con queste sostanze.
In alcuni casi, però, è quasi impossibile tenersi lontano dagli allergeni. Una persona allergica agli acari della polvere e che lavora come magazziniere in un deposito, oppure come meccanico in un’officina, avrà serie difficoltà a evitare ambienti polverosi. Stesso discorso vale per una casalinga, tra i cui compiti c’è proprio quello di spolverare la casa. Anche gli animali domestici possono essere, loro malgrado, veicolo di allergia e per tanti è impossibile separarsene. Senza dimenticare il polline, croce di tante persone che in alcuni periodi dell’anno sono costrette a evitare i parchi e a vivere con le finestre chiuse, cercando di limitare il fastidio. Se ci troviamo nella condizione di non poter sempre e completamente evitare le sostanze cui siamo allergici, dobbiamo innanzitutto verificare che la sensazione di polvere negli occhi non sia dovuta alla presenza di un corpo estraneo. Accertatici che siamo di fronte a una reazione allergica (spesso accompagnata da altri sintomi come lacrimazione abbondante e ipersensibilità alla luce) allora possiamo valutare il ricorso a un collirio antistaminico.

Come funziona un collirio antistaminico e come usarlo

Esiste una classe di medicinali chiamati antistaminici e che contrastano i sintomi dell’allergia. Tra questi c’è il principio attivo feniramina maleato, contenuto in Octilia allergia e infiammazione, che contiene anche il principio attivo tetrizolina cloridrato. La feniramina maleato contrasta i sintomi dell’allergia, mentre la tetrizolina cloridrato decongestiona l’occhio riducendo la dilatazione dei vasi sanguigni. Un’azione congiunta di due principi attivi in un collirio per contrastare la sensazione di avere polvere negli occhi, nonché l’ipersensibilità alla luce, il dolore e la lacrimazione abbondante dovuta all’allergia. Il collirio Octilia può essere usato anche due o tre volte al giorno, applicando una o due gocce ogni volta. Non superare le dosi consigliate e non usare Octilia per più di 4 giorni consecutivi, salvo diversa indicazione da parte del medico.

*Octlia allergia e infiammazione è un medicinale. Leggere attentamente il foglio illustrativo. Autorizzazione del 16/04/2020