Bambini e fastidi agli occhi: perché usare le garze sterili

garze-per-fastidi-occhi-bambini

I bambini giocando entrano spesso in contatto con polvere, terra o sabbia. Ogni pallone, ogni altalena, ogni scivolo lascia sulle loro mani tracce di sostanze che potrebbero irritare i loro occhi con un semplice sfregamento.
Per cercare di evitare fastidi è consigliabile far lavare spesso le mani ai bambini e far loro utilizzare gli occhialini protettivi nello svolgimento di attività che potrebbero colpire gli occhi, come ad esempio nei giochi da esterno come il paintball, così come nei giochi educativi che prevedono l’utilizzo di sostanze chimiche per fare esperimenti.
Nel caso in cui il bambino dovesse lamentare fastidio agli occhi per via della polvere o della sabbia, di solito è sufficiente far sciacquare bene gli occhi con acqua corrente o soluzione fisiologica.
Un fastidio maggiore invece potrebbe essere causato dalla presenza di un corpo estraneo nell’occhio, come sabbia, polvere, insetti, schegge. Di solito si presenta almeno uno di questi sintomi:

  • La sensazione di avere qualcosa nell’occhio;
  • Aumentata lacrimazione;
  • Dolore dentro l’occhio;
  • Visione offuscata;
  • Fotofobia (sensibilità alla luce).

In casi del genere è molto importante non sfregare l’occhio per non rischiare di graffiare la cornea e non utilizzare pinzette o altri strumenti per rimuovere il corpo estraneo. Inoltre, meglio evitare di usare colliri senza prima aver consultato un medico.

Come alleviare il fastidio agli occhi?

Per prima cosa lavare le mani. Se ispezionando l’occhio si vede il corpo estraneo si può cercare di rimuoverlo con una garza sterile.
Se il corpo estraneo ha invece penetrato l’occhio o si avvertono disturbi come:

  • Dolore acuto nell’occhio;
  • Flash luminosi;
  • Diplopia (visione doppia);
  • Aloni o macchie attorno alle fonti luminose;
  • Riduzione della vista;
  • Sangue nell’occhio;
  • Occhio che sporge fuori dall’orbita.

Un possibile rimedio per detergere intorno agli occhi potrebbe essere rappresentato dalle Salviette Octilia per la detersione perioculare dell’adulto e del bambino.
Le Salviette Octilia sono indicate per la detersione delle palpebre e delle ciglia anche in presenza di secrezioni conseguenti a fenomeni allergici, infiammatori e/o infettivi, quali blefariti e blefarocongiuntiviti di diversa natura. Octilia Salviette grazie alla sua composizione ne consente l’utilizzo anche a chi porta le lenti a contatto.

*Octilia Salviette è un dispositivo medico CE 0425. Leggere attentamente le avvertenze e le modalità d’uso. Autorizzazione del 16/04/2020